Terremoto in Centro Italia.

I bambini sopravvissuti hanno bisogno di te. Nessuno si salva da solo.

Il terremoto del 24 agosto e del 30 ottobre 2016 e le successive interminabili scosse hanno messo in ginocchio e destabilizzato più di 130 comuni del Centro Italia. Il sisma ha causato notevoli danni alle abitazioni e alle infrastrutture pubbliche. Le scuole, in particolare, sono gravemente danneggiate e dichiarate inagibili per la maggior parte dei bambini e dei ragazzi di Umbria, Marche e Lazio.

Hope ha risposto all'emergenza e sta contribuendo alla ricostruzione delle scuole attraverso la fornitura di strutture antisismiche, equipaggiate di arredi pedagogici e di poli informatici.

«Terremoto in Centro Italia: si riparte dalle scuole» è un progetto di emergenza umanitaria con caratteristiche innovative nel suo processo di realizzazione: la ricostruzione delle strutture scolastiche è accompagnata da un supporto continuativo educativo e terapeutico.

Nasce in risposta alla richiesta di sviluppare un percorso post-trauma e una serie di interventi mirati attraverso attività educative e multidisciplinari. E’ rivolto ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie colpiti dal terremoto e dal continuo sciame sismico tuttora in corso.

Il progetto sta portando una concreta speranza ai minori e alle loro famiglie per un affiancamento a una progressiva normalizzazione della vita quotidiana, in attesa della ricostruzione.